sabato 7 giugno 2014

SPIDER-MAN: La saga del clone 3 parte





Siamo così giunti alla terza ed ultima parte della saga del clone che viene pubblicata nei numeri dal 97 del 2006 al 105 del 2007 sulla testa di ultimate spider-man. 
In questa terza parte, fanno la loro apparizione innumerevoli del tessi ragnatele, che confondono e non poco, nel corso della storia avranno un ruolo fondamentale anche I FANTASTICI QUATTRO e NICK FURY dello SHIELD.
Credo che lo scopo dell' autore Brian Michael Bendis   era quella di creare suspanse alla trama del fumetto; a mio parere la cosa non gli è riuscita facendo diventare il finale di questa saga una pura barzelletta, con troppi cloni che spuntano come funghi e con un finale più che scontato. 
Ma lascio a voi il giudizio finale, vi riporto il riassunto della terza parte:

Peter Parker litiga con la fidanzata Kitty Pryde perché si è visto con Mary Jane Watson. Dopo scuola, Peter va al centro commerciale con Mary Jane, ma improvvisamente lo Scorpione arriva nel centro commerciale provocando danni e Peter è costretto ad intervenire in costume, ma prima dice a MJ di tornare a casa. Spidey lo sconfigge e togliendogli la maschera scopre che lo Scorpione ha le sue sembianze. Mary Jane, arrivata nella sua stanza, viene rapita da un uomo misterioso.
Non sapendo cosa fare, Spidey porta lo Scorpione dai Fantastici Quattro. Una volta lì Peter si smaschera per far capire il problema e Mister Fantastic, analizzando il suo sangue, gli rivela che il loro DNA corrisponde per il 94% e suppone che lo Scorpione sia un suo clone. Peter torna a casa e scopre che MJ è scomparsa così raggiunge un magazzino dove lui e MJ s'incontrano; lì trova la Donna Ragno. Lui l'attacca credendo che lei abbia rapita la ragazza ma viene sconfitto e sviene. Quando si risveglia, torna alla sua vecchia casa ed incontra con sua grande sorpresa Gwen Stacy, che era stata uccisa tempo prima da Carnage. Intanto, Mary Jane riprende conoscenza in una cupola di vetro alla Oscorp e scopre che a rapirla è stato un Peter sfigurato. Il Peter sfigurato (ispirato a Kaine) è un secondo clone, come lo Scorpione, e dice a Mary Jane che l'ha catturata perché vuole renderla uguale a lui, cosicché possa proteggersi da sola.

Peter parla con Gwen che gli racconta che ricorda soltanto di essersi risvegliata in uno strano ospedale. Inaspettatamente arriva zia May che, scioccata vedendo Gwen, scappa. Non avendo spiegazioni da darle, Peter è costretto a rivelarle che lui è Spider-Man. Zia May decide di cacciarlo di casa dicendo che in tutti questi anni le ha sempre mentito e fatta soffrire, ma improvvisamente arriva Richard Parker, il padre di Peter. Richard rivela di non essere mai salito sull'aereo che poi cadde e causò la morte di sua madre e dei genitori di Eddie Brock Jr. (alias Ultimate Venom) e che in seguito è stato contattato da uomini della CIA che gli hanno chiesto di continuare gli studi sul simbionte. Intanto, il clone sfigurato (il secondo) viene attaccato da un terzo clone di Peter con sei braccia che vuole liberare MJ, ma il clone sfigurato riesce a sconfiggerlo. Nel frattempo Nick Fury, messo a conoscenza del primo clone (lo Scorpione) da Mr Fantastic, arriva nel Queens con uomini dello SHIELD ed una squadra di robot Amazzaragno per circondare la casa. Improvvisamente Gwen si trasforma in Carnage e li attacca: per lo spavento zia May ha un infarto. Mentre avviene tutto questo, Mary Jane si risveglia con Kaine (il secondo clone) che le dice che è «come lui».
Peter, arrabbiato per quello che sta succedendo, attacca Nick Fury ma viene ammanettato; fortunatamente intervengono i Fantastici Quattro. La Cosa e Mr Fantastic combattono Carnage/Gwen Stacy e la Donna Invisibile si occupa di zia May. Gli Ammazzaragno colpiscono il mostro con speciali raggi e ricompare Gwen che sviene. Peter sta per essere portato via ma la Donna Ragno interviene e riesce a liberarlo. Saltano su un camion e la ragazza gli racconta cosa sta succedendo. Dice di chiamarsi Jessica Drew e che lei ed altri sono stati creati da Ben Reilly e dalla sua équipe. Jessica è un clone donna di Peter, la sua versione femminile. Un giorno, nel laboratorio in cui si trovavano, Carnage/Gwen Stacy è scappato e accidentalmente ha aperto le camere dove c'erano i cloni che, avendo ricordi di Peter, sono fuggiti. Intanto, Mary Jane per la tensione si trasforma in un mostro simile a Goblin, ma rosso anziché verde.
Peter e Jessica raggiungono la OSCORP. Lei dice che MJ potrebbe trovarsi lì ed infatti, appena arrivati, soccorrono il terzo clone (Peter a sei braccia) che spiega che il secondo clone (Kaine, il Peter sfigurato) ha iniettato in Mary Jane l'OZ. Calmata da Peter, Mary Jane torna umana e sviene, ma Peter chiede a Kaine dove ha preso l'OZ. Compare quindi il Dottor Octopus con accanto Fury e Mr Fantastic. L'uomo rivela che l'OZ proviene da lui. I soldati dello SHIELD uccidono il secondo clone, Kaine. Peter chiede a Nick Fury che lui e Mr Fantastic escano dall'edificio per rimanere da solo con Octavius. Lui accetta e parte una feroce battaglia tra Peter con Jessica Drew e il Dottor Octopus che uccide il terzo clone, il Peter con sei braccia. Octopus rivela che il suo vero potere è quello di controllare i metalli, non solo le sue braccia, ma alla fine viene sconfitto da Peter e dalla Donna Ragno. Gli X-men vedono in tv quello che sta succedendo nel Queens e Kitty convince il gruppo ad intervenire.
La Donna Invisibile, dopo aver portato zia May in ospedale, ha dei dubbi sulla vera identità di Richard Parker, così analizza il sangue dell'uomo e scopre che non è l'originale ma un clone ad invecchiamento rapido che poco dopo muore di vecchiaia. MJ viene portata al Baxter Building dove viene guarita dal dottor Richards. La Torcia Umana torna alla Oscorp e porta Peter da MJ. Lì Peter fa pace con la ragazza e i due tornano insieme. Mr Fantastic gli rivela che con l'OZ estratto da MJ hanno creato una medicina che gli permetterà di far regredire gli effetti dell'OZ nel suo sangue: se Peter vorrà potrà scegliere di non essere mai più Spider-Man. Il ragazzo non sa cosa rispondere e va in ospedale da sua zia. Fuori dalla stanza arrivano anche Kitty Pride e Jean Gray. Kitty con il pensiero chiede a Xavier di cancellare la memoria alla zia di Peter ma lui rifiuta e la ragazza gli urla contro. Nella stanza entra Fury che spiega al ragazzo che dopo tutto quello che ha passato credeva che Peter diventasse un nuovo supercriminale e così ha deciso di far costruire gli Ammazzaragno e di arrestarlo, ma adesso ha capito che non succederà mai. Peter dice all'uomo di informare Mr Fantastic che rifiuta la sua offerta e Zia May poco dopo si sveglia dal coma.
Alla fine Carnage/Gwen Stacy (il clone di Gwen) e lo Scorpione (il primo clone di Peter) finiscono nelle mani dello S.H.I.E.L.D., Octavius viene nuovamente arrestato e la Donna Ragno, dopo aver parlato con Peter, decide di accettare l'identità di Jessica Drew e parte da New York; per insabbiare la faccenda, viene sparsa la voce che Goblin si trovava nel Queens e ha provocato danni. Il giorno dopo, davanti la casa semidistrutta di Peter, lui e MJ vengono visti da Kitty mentre si baciano e la ragazza capisce che ormai è finita.
fonte WIKYPEDIA.
Per chi si è perso le altre due parti, vi lascio i link dove potete li potete leggere:
Stay with us!